Cetinska ladja (Barca del Cetina)

In caccia e pesca si utilizzava "piccola" barca (lajic), e per il trasporto di persone, bestiame e merci "grande" barca. Le barce venivano fatte di abete, e i loro lati venivano fatte di legno curvato o di due pezzi di legno assemblati. Questi pezzi di legno venivano saturati con acqua o avvolti in un panno bagnato e poi tenuti sopra la paglia che brucia. Le tavole di legno raschiate venivano legate con moždaci (cunei in ferro fatti dai fabbri) e fissate con le tavole del fondo della barca. Il fondo  della barca è costituito da tre tavole con le estremità sono sollevate curvandole con il fuoco per navigare più facilmente attraverso l'acqua.

Per impedire la penetrazione di acqua tra le le tavole inferiori si usavano canne essicate. I lati si univano coi chiodi, e alle due estremità della barca si metteva kuta (rinforzo tripla), con sopra un anello per ormeggio. Nella parte inferiore della barca ci sono anche travi trasversali incisi nel mezzo e nelle estremità per creare un passaggio liscio di acqua che si accumula nella barca. Nella barca ci si sta seduti su una (barche grandi) o su entrambe le estremità, sopra una tavola a  triangolo che segue la forma della barca impostata all’altezza dei lati. La barca viene rivestita con catrame (oggi scuro per proteggere l'ambiente).

I remi sono realizzati con un singolo pezzo di salice di 2 metri con una maniglia sulla parte superiore a forma di lettera T, a seconda della profondità del fiume, si può remare seduti o in piedi. Per scaricare l'acqua si utilizza opalac che viene fabbricato da un unico pezzo di salice. Anche krbela, un cesto di vimini per pesci, rane e granchi pescati fa parte della barca. L'arte della costruzione delle barche in Otok vicino a Sinj è un bene immateriale protetto dal Ministero della Cultura della Croazia.

Nello spirito della tradizione e della memoria, a Otok vicino a Sinj si tiene già da un paio di anni una gara di barche del Cetina, eventi come Žabarijada (gare di salto di rane), iniziative per pulire il letto del fiume Cetina e anche la pesca tradizionale con le barche del Cetina.

Galleria fotografica